Come allungare la vita della Testina di Stampa

By | 28 Agosto 2016

I 3 Segreti che devi sapere per far durare più a lungo la Testina di Stampa della tua stampante.

Ero molto combattuto se svelare quanto annunciato nel Titolo, perché è vero che sapere come allungare la vita della Testina di Stampa della propria stampante interessa a tutti quelli che possiedono una stampante, ma è anche vero che sui danni e sulle riparazioni si nascondono enormi interessi economici e svelando i 3 Segreti che devi sapere per far durare più a lungo la Testina di Stampa della tua stampante, certamente mi scontrerò con quei poteri forti che vogliono che queste cose restino segrete, ma nonostante tutto e per i soldi che farò risparmiare a far conoscere queste informazioni ho deciso di farlo comunque.

Se dopo questo articolo, il mio Blog non sarà più on line vorrà dire che hanno vinto loro, se invece continuerò a scrivere vorrà dire che sarà una delle poche volte, che la verità avrà vinto sulla censura, creata da chi si vuole arricchire nascondendo informazioni importanti agli utilizzatori come te.

In questo articolo mi riferisco in particolare alle stampanti di grande formato, pertanto ogni volta che scrivo la parola stampante mi riferisco a un plotter da stampa di grande formato, anche se molto di quello che andrò a scrivere vale pure per le piccole stampanti da scrivania.

Se anche tu possiedi una stampante con inchiostri a Solvente o con Inchiostri a Base Acqua e hai avuto la sfortuna di dover sostituire la Testina di Stampa, sai che il costo da sostenere è alto e spesso sproporzionato rispetto al valore della stampante stessa.

Come ho già scritto in qualche articolo precedente, nonostante esistano tanti marchi di stampanti, i produttori di Testine di Stampa al contrario sono davvero pochi. Infatti, ad esempio nei Plotter da Stampa Mutoh, Roland e Mimaki, troverai la Testina di Stampa EPSON. Questo perché per poter produrre la testina di stampa è necessario dover investire cifre enormi, per sviluppare la tecnologia necessaria. Disporre delle somme necessarie per tali investimenti non è alla portata di tutti e, questo è il motivo per cui i produttori di Testine di stampa sono davvero pochissimi, tra i principali posso citare certamente Epson, Ricoh.

Chi possiede una piccola stampante spesso quando si trova al punto di dover sostituire la Testina di Stampa sceglie di non ripararla e di comprare una nuova stampante, sono certo che sarà capitato anche a te di trovarti in questa situazione.

Diverso, invece, è il caso di chi possiede una stampante di Grande Formato ma non può sostituire così facilmente la Stampante e, nonostante il costo elevato della testina di stampa, non ha altra scelta che la sua sostituzione.

Considerato il valore delle stampanti di Grande Formato sostituire la vecchia stampante con una nuova a meno che non si tratti di un vecchio plotter sarebbe davvero antieconomico, così per quanto spiacevole la scelta obbligata è quella di procedere alla sostituzione della famigerata Testina di Stampa.

La Testina di Stampa è l’elemento più importante all’interno della stampante. E’ quello da cui dipende la qualità di stampa e dato il suo alto costo anche quello che si cerca di preservare maggiormente. Potrei definire la Testina di Stampa come il cuore della Stampante.

L’alto costo da sostenere per sostituire la Testina diventa poi motivo di ansia, perché quando compaiono imperfezioni sulla stampa si pensa subito che la Testina si sia danneggiata, anche se nella maggior parte dei casi si risolve poi tutto con una semplice pulizia degli ugelli.

Un pò di tempo fa mi chiamò un cliente dicendomi che non riusciva più a stampare, il suo plotter stampava un colore in meno e ovviamente le stampe prodotte non risultavano vendibili. Dopo essere intervenuto e aver tentato tutto il possibile per sbloccare gli ugelli, non restava che sostituire la testina di stampa.

Il cliente era giustamente sconcertato e lo è stato ancora di più quando ha saputo la cifra che avrebbe dovuto sborsare. Così iniziò a chiedermi quali fossero state le cause. Premetto che aveva sempre effettuato tutte le pulizie e manutenzioni periodiche in modo maniacale, pertanto dover sostituire la Testina di stampa prematuramente per lui non era accettabile e voleva sapere se questo dipendeva da una sua mancanza e fu il motivo per cui gli svelai:

Testina Epson

i 3 Segreti che devi sapere per far durare più a lungo la Testina di Stampa della tua stampante.

Proseguendo nella lettura andrai a scoprire anche tu quello che al mio cliente sta facendo risparmiare un bel po di soldi.

Spero che non avrai già sostituito numerose testine di stampa, perché  dopo che avrai letto quanto stai per scoprire potrai provare stizza o addirittura rabbia per il fatto che mai nessuno ti abbia informato prima, evitando così di farti buttare via tanti soldi. Iniziamo con il segreto numero uno:

1. La Temperatura:

si hai letto bene. Il primo nemico della Testina di Stampa è la temperatura quando questa è molto elevata o anche quando è troppo bassa.

Le stampanti devono lavorare a una temperatura compresa tra i 20° e i 25 °C, a temperature diverse l’inchiostro varia la sua densità, tende ad asciugarsi nella Testina di Stampa e la stampante fatica a spruzzarlo fuori dagli ugelli. Gli ugelli sono quei minuscoli forellini, osservabili al microscopio, che sono nella parte bassa della Testina di Stampa e da cui fuoriesce l’inchiostro.

Se la Testina di Stampa avrà diversi ugelli otturati, le stampe appariranno rigate, per via della mancanza di inchiostro.

Oltre alla testina di stampa vengono coinvolti anche altri componenti del circuito inchiostrante, che assieme alla Testina di Stampa soffrono del cambio di densità dell’inchiostro causato dalla temperatura troppo alta o troppo bassa, ma preferisco non citarteli perché voglio che la tua attenzione resti sulla Testina di Stampa.

E’ stato stimato che la stessa testina di stampa che tra i 20° e i 25 °C dura per circa 5 anni, a una temperatura di esercizio sopra i 30 °C dura invece poco più di 1 anno.

Si, non ho sbagliato a scrivere. Se lavori in un ambiente troppo caldo e la temperatura è sempre abbondantemente sopra i 25 °C, inizia a pensare a come abbassarla o altrimenti preparati per riparare il tuo Plotter da Stampa e sostituire la Testina di Stampa una volta all’anno.

Non vorrei essere troppo brutale, ma come sempre voglio comunicarti la cruda verità, per quanto questa possa essere spiacevole. A dimostrazione di quello che ti ho scritto ci sono i miei numerosi interventi Tecnici, ma voglio darti anche un’altra prova con la foto che inserisco di seguito:

Display F2000

La foto che ti ho appena mostrato è del Display della Stampante per le Magliette di Epson, parliamo dell’ultima Tecnologia, essendo in produzione da poco più di un anno. Se guardi bene, noterai che ho fatto un cerchietto giallo attorno a un simbolo particolare, avrai già capito di cosa si tratta perché è abbastanza intuitivo. Un segnale di pericolo con il simbolo di temperatura non lascia molto spazio d’interpretazione. La stampante in questa foto stava lavorando a una temperatura troppo alta e, gli Ingegneri di Epson hanno ben pensato di inserire un avviso per l’utilizzatore in modo che provveda in qualche modo a rendere la temperatura dell’ambiente idonea per la stampante, altrimenti è consapevole che andrà incontro a rogne certe.

Se la temperatura non fosse un problema così grande, secondo te gli Ingegneri di Epson avrebbero inserito un avviso di temperatura non conforme nel display delle loro stampanti?

Spero che questa prova abbia contribuito a levarti ogni ombra di scetticismo, perché quello che ti ho appena scritto e dimostrato è una cosa che nessuno per ovvi motivi andrà mai a dirti e penso che non lo troverai mai scritto da nessuna parte e se lo trovi sarà così in piccolo da non poterlo leggere.

Ma andiamo ora al secondo segreto.

2. La Polvere:

ti potrà sembrare strano ma la polvere è il nemico numero 2 della Testina di Stampa.Una stampante in un ambiente molto polveroso non durerà mai quanto quella tenuta in un ambiente pulito.

La polvere si deposita sotto la testina di stampa e contribuisce a provocare la chiusura degli ugelli di stampa.

Testina di stampa

Ma ci sono casi in cui, su stampanti che lavorano in ambienti pulitissimi si riscontrano comunque dei problemi causati dalla Polvere e ti starai chiedendo come questo sia possibile. Non ti preoccupare perché stai per scoprirlo, essendo direttamente collegato al segreto numero 3.

3. La Carta:

si,  la Carta è il nemico numero 3 della testina di stampa. Ora non fraintendere quello che scrivo e leggi bene quello che ti voglio trasmettere.

Devi sapere che le carte economiche hanno una bassa percentuale di Cellulosa di Legno e un’alta percentuale di base Calcica, pertanto sulle stampanti dotate di taglierina automatica ogni volta che a fine documento la stampante esegue il taglio automatico produce Polvere.

Quanto più alta è la percentuale di calce contenuta nella carta, più alta sarà la Polvere prodotta dalla Stampante durante il movimento di taglio.

Gran parte di questa Polvere viene attirata sotto la Testina di Stampa proprio in corrispondenza degli ugelli, che dopo un certo periodo di tempo presenterà nella sua superficie uno strato come di malta cementizia, che impedirà all’inchiostro di fuoriuscire liberamente dagli ugelli, inchiodando completamente la Testina di Stampa e dovendo così procedere alla sua sostituzione.

Altro problema causato dalla Carta Economica, ma anche da molti PVC Adesivi sono le Grinze, infatti spesso la bobina presenta il materiale raggrinzito, dovuto a un riavvolgimento non conforme e se consideri che la testina di stampa deve passare sopra il materiale a un altezza di circa 1,5 mm. non ci vuol molto perché questa  passando sopra una grinza si possa graffiare o addirittura ammaccare e in questi casi, stai pur certo che può intervenire anche il Tecnico numero uno e super specializzato in Testine di Stampa, che non ci sarà nulla da fare se non quello di sostituire la Testina di Stampa con una nuova.

Se questo che ho appena scritto ti è già capitato, significa che stai utilizzando dei materiali con un controllo qualità molto basso, tipico dei materiali economici.

Purtroppo, sui materiali da stampa in bobina la continua ricerca del prezzo più basso ha dato spazio a importazioni massicce di materiali dai Paesi Asiatici, dove il controllo qualità è davvero minimo e sono sempre più numerose le Aziende Europee e anche Italiane che per poter marginare di più rimarchiano con il loro Brand i prodotti importati dalla Cina, spacciandoli come propri. Per questo motivo sono ormai sempre più frequenti i casi di clienti che subiscono danni alla Testina di Stampa dei loro Plotter causati da grinze presenti nella bobina del materiale da stampa.

Per evitare questo ti consiglio di utilizzare dei materiali che subiscono severi controlli di qualità e non pensare che tu possa trovarlo nel materiale più economico, che è quasi sempre quello Cinese o rimarchiato da Aziende locali ma importato dalla Cina.

Spero che questa lettura possa aver contribuito in qualche modo ad illuminare la tua strada buia. Ora sei consapevole di quello che devi fare per evitare di buttare via dei soldi in assistenze Tecniche continue e potrai ottenere il massimo dalla Testina di Stampa della tua stampante, sia essa Roland, Mimaki, Mutoh, Epson, Ricoh, etc.

Ribadisco, che il mio articolo si riferisce sopratutto alle stampanti di grande formato e a chi utilizza le stampanti in modo professionale.

Se anche tu hai riscontrato questi problemi o se il mio articolo ti è stato utile per risolvere una problematica, fammelo sapere lasciando il tuo commento qui sotto, a te non costa nulla ma a me ripaga dello sforzo fatto per scrivere questo articolo e nel rendere pubbliche le informazioni di valore in esso contenute.

Aspetto dunque il tuo commento e ti saluto.
Ilario

P.S.: se vuoi contattarmi privatamente trovi i miei riferimenti nella pagina, contattami di questo Blog, ma prima di farlo verifica se tra tutti i miei articoli c’è già uno che affronta il tuo problema, perché potresti già trovare da solo la soluzione.

P.P.S.: ti ricordo che puoi scaricare GRATUITAMENTE la Guida Rapida, contenente tante informazioni di valore che possono facilitare il tuo lavoro di tutti i giorni, basta inserire il tuo indirizzo e-mail per riceverla in pochi secondi nella tua casella di posta elettronica.

16 commenti per “Come allungare la vita della Testina di Stampa

  1. AvatarFranco

    Salve Sig. Ilario, con un minimo di curiosità e qualche ricerca mirata sulla rete, si possono trovare molte informazioni che anche lei cita nei suoi articoli, per tanto non si senta in colpa perchè la verità non potrà mai essere eclissata dalla menzogna, detto cio oltre che per i suoi articoli che trovo esaurienti e condivisibili essendo diciamo anch’io del settore, le faccio i complimenti per la sua maestosa umiltà d’animo, un valore aggiunto ormai in via di estinzione,
    Cordialmente
    Francesco.

    Rispondi
    1. IlarioIlario Post author

      Grazie Francesco,
      mi rendo conto di essere una mosca bianca, in un mondo dove ogni informazione viene fornita solo dietro compenso, ma talvolta si trova soddisfazione anche a dare senza nulla ricevere. E la verità è giusto che prevalga sulla menzogna, anche se spesso è il contrario solo perchè i buoni stanno zitti e i cattivi hanno campo libero.

      Rispondi
  2. AvatarManuel

    Salve, quanto incidono gli sbalzi di corrente?
    Ho cambiato 3 testine in 1 anno. Inchiostro originale,l temperatura giusta…

    Rispondi
    1. IlarioIlario Post author

      Gli sbalzi di corrente sono abbastanza pericolosi ma non è detto siano quelli la causa.
      Di quale macchina stampante si tratta?

      Rispondi
  3. Avatargrafica

    Buonasera Sig. Ilario mi piacerebbe sapere quanto incidono gli inchiostri nella vita delle testine e se i compatibili le danneggiano

    Rispondi
    1. IlarioIlario Post author

      Buonasera Vincenzo,
      gli inchiostri hanno un ruolo importantissimo sulla vita della testina di stampa.

      Le testine di stampa Epson hanno una serie di filtri a nido d’ape, che non appena s’introduce un inchiostro con una densità diversa da quello originale, iniziano a filtrarne i sedimenti provocando poi il blocco della testina, poiché la goccia non riesce più ad arrivare agli ugelli.

      Questo è il motivo per cui sconsiglio vivamente di utilizzare inchiostri compatibili sulle testine di stampa Epson che non dimentichiamo, sono presenti sia nei Plotter da Stampa Roland, Mimaki, Mutoh e qualche altro Brand minore.

      Spero di aver risposto in modo esaustivo alla tua domanda e t’invito a unirti al Gruppo Facebook di Professione Stampa dove potrai approfondire gli argomenti qui trattati oltre a interagire con numerosi professionisti.

      Rispondi
  4. AvatarCrescenzo

    Ho un plotter mimaki 30-160 e da 18 mesi ho sostituito la testina perché gli ugelli del nero si erano completamente otturati. Oggi mi capita la stessa cosa, sempre per via del nero (ink tec eco nova e non l’originale mimaki ss21) e dovrei sostituire nuovamente la testina.
    Gli ugelli degli altri colori invece sono perfettamente liberi.
    Per caso c’è qualche sistema per poter liberare gli ugelli, oltre a mettere la testina a bagno?
    Grazie.

    Rispondi
    1. IlarioIlario Post author

      Crescenzo se stai usando inchiostri compatibili devi essere soddisfatto che la testina sia durata 18 mesi, per il resto ti consiglio di affidarti a un tecnico onesto che capirà se la testina può essere recuperata.

      Rispondi
  5. AvatarMarco

    Grazie innanzitutto per i consigli.. La mia domanda e una sola se un plotter ecosolvent viene tenuto al caldo sui 35 gradi ma si fa lavorare di notte quando la temperatura e bassa e fattibile? Grazie anticipatamente

    Rispondi
    1. IlarioIlario Post author

      Ciao Marco,
      non sarebbe meglio climatizzare l’ambiente piuttosto che lavorare la notte?
      Gli inchiostri sopra i 30 °C cambiano di densità, e una testina che sotto tale temperatura avrebbe una durata di 5 anni se fatta lavorare in un ambiente sopra i 30 °C durerà circa 14 mesi, questo dato è emerso dai test effettuati in laboratorio sulle testine Epson.

      Rispondi
  6. AvatarMaurilio

    Ciao Ilario, utilizzo inchiostro eco-solvente originale, cosa ne pensi della testina del nero DX4 con ugelli deviati? succede solo con il nero e non c’è pulizia che tenga. Ho già cambiato 2 teste nero/ciano e sto andando per la terza. L’altra testina magenta/giallo è ancora l’originale, ha 4 anni.

    Rispondi
    1. IlarioIlario Post author

      Ciao Maurilio,
      bisogna cercare la causa verificando i componenti coinvolti: pompa, dumper… spesso la testina risente delle anomalie di altri componenti, soltanto um controllo tecnico accurato può stabilirlo

      Rispondi
  7. AvatarFausto

    Salve Ilario, sono fausto, io non possiedo plotte ma multi funzione Epson WF-4640- HP 8620 e devo dire che la testina dura non oltre le 2000-4000 pagine A4… ho smontato le testine, le ho aperte, e la HP ha un difetto di funzionamento secondo mà a tempo cioè che dopo un determinato tempo si distacca una pellicola che chiude i coperchi dei colori che è saldata a caldo sul corpo testina, le cause possono essere il solvente degli inchiostri, la temperatura non incide, io ho costante 24-25 gradi, sulle Epson con inchiostri pigmentati compatibili di marca, invece ho smontato la testina, l’ho aperta completamente e mia sorpresa due terminali del circuito del giallo sono bruciati resina di isolamento fusa e cortocircuito annegato nell’inchiosto,
    cosa puo essere successo

    Rispondi
    1. IlarioIlario Post author

      Ciao Fausto,
      è impossibile stabilire le cause senza vedere la stampante, va bene essere competente ma qui dovrei essere anche indovino 😉
      In ogni caso quelli che tu definisci “compatibili di marca”, restano inchiostri compatibili diversi dagli originali, che causano sempre rogne avendo un diversa densità.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *